Bàcaro Navigli: ombre e cicchetti in Darsena

Dai primi di dicembre la Darsena di Milano somiglia un po' più alla Laguna di Venezia. 

E' sbarcato in città, infatti, il Bàcaro Navigli, uno spazio dedicato alla degustazione in stile veneziano, incastonato tra la Darsena e il Naviglio Grande, proprio all'inizio di Via Vigevano.
L'idea è di due giovani soci, Giuseppe Cusati e Niccolò Mastrapasqua, appassionati di cultura gastronomica a 360 gradi.


Annoiati dagli aperitivi a buffet convenzionali della ormai abusata 'Milano da bere' in cui stanchi tramezzini cotto-sottiletta si trascinano dalla tarda mattinata sino all'ora di cena, Niccolò e Giuseppe hanno pensato ad un banco sfizioso con una selezione di cicchetti del giorno, tra i quali: Polpette di baccalà e di maiale, Sarde in saor e polenta, Frittini di pesce, Insalata di nervetti, Vitello tonnato. 
Ma anche, nel weekend, ostriche e “piccolo crudo”.

Nella formula 'Happy Hour veneziano' con 10 euro si possono scegliere tre 'tapas' (perdonateci la semplificazione iberica che purtroppo prevarica nell'immaginario collettivo quella veneziana) accompagnate da due 'ombre' di qualità, per esempio l'elegante Prosecco Extra Dry Millesimato Tenuta Capoest.

C'è anche la birra artigianale veneziana BAV Birrificio Artigianale Veneto alla spina, nel caso preferiate. Il tutto con la gradevole presenza della cucina a vista nello stesso ambiente.

Noi abbiamo provato il cicchetto con le sarde in saor che ci ha mandato in solluchero le papille, tra l'altro in perfetto abbinamento con il bollicine proposto.


Poi, se avete ancora fame e voglia di sperimentare, potete scendere al piano inferiore dove, in un ambiente intimo e gradevole, si apre il ristorante vero e proprio, in cui la proposta veneziana incontra la cucina meneghina, spaziando dalla tradizione (Sarde in saor con polenta bianca morbida, Risotto alla Milanese con ossobuco) all'originalità e ricercatezza (Trancetto di baccalà confit, Battuta di manzo con lampone, carciofi, nocciole e bagna cauda)


Noi abbiamo iniziato con delle delicate 'Caserecce con crema di zucca e gamberi', molto indicate in questa stagione.


Il secondo piatto, 'Coda di rospo e topinambur in doppia consistenza', rivela il rispetto della materia prima (ottima la cottura a bassa temperatura) e la capacità tecnica della giovane Chef Geraldine Bilotti.


Chiusura in grande stile con un dolce sorprendente, 'Caco caramellato con gelato alle fave di Tonka e mousse di gianduia', anch'esso sopra le righe per il riuscito accostamento di consistenze e sapori.


Il Bàcaro Navigli ha anche uno spazio esterno che, siamo certi, avrà ottimo riscontro nella bella stagione, vista la posizione privilegiata del locale. 

Insomma, per dirla in veneziano, "magna e bevi che la vita xe un lampo" e qui si mangia e si beve davvero bene.

Per alcune fotografie si ringrazia Chiara Venegoni - www.chiaravenegoni.com

-----------------------
Bacaro Navigli
Via Vigevano 1. Milano
Tel. 02.91539321 – info@bacaronavigli.it
https://www.facebook.com/bacaronavigli/ - www.bacaronavigli.it